Movimento 5 Stelle, Lombardi e Lezzi: “È tempo di chiedere scusa”

Per il Movimento 5 Stelle è un momento difficilissimo.

Le vicende romane intorno alla sindaca Virginia Raggi e all’assessore all’Ambiente Paola Muraro, che non sarebbero state poi così eclatanti se si fossero chiarite sin dall’inizio senza inciampare nella bugia, stanno creando malumori e preoccupazioni nell’opinione pubblica.

Il tutto condito da una stampa sempre più scatenata, che il fiato sul collo lo fa sentire ancora di più.

Di Maio non va in tv a Politics, Di Battista annulla il tour. Partono gli hashtag #raggirati e #dimaiononrisponde, quasi come se non si aspettasse altro. I detrattori si spintonano nella foga di inveire a più non posso contro i “grillini incapaci”, dilettanti, questa volta anche bugiardi. La bugia a un Cinque Stelle, che ha sempre predicato e puntato il sito senza se e senza ma, non può essere perdonata.

Evidentemente l’inciampo c’è stato. Tuttavia questo non significa che il Movimento non ne possa uscire a testa alta. Ne abbiamo perdonato di peggio in passato.

È complicato amministrare la cosa pubblica, è difficilissimo fare il sindaco. Ancora di più in una città come Roma.

È arrivata l’ora di riflettere e riparare gli errori per andare avanti con umiltà e coraggio.

Dopo una giornata di silenzi, qualcuno è uscito pubblicamente sui social network per spiegare e rassicurare chi da giorni attende risposte.

Alessandro Di Battista
Mi dispiace tanto ma ho deciso di annullare la tappa di stasera ad Ischia del #CostituzioneCoastToCoast. Ci sono problemi a Roma ed è meglio tornare. Mi sono impegnato tanto in questo tour. Ce l’ho messa tutta. Spero di poter risolvere già stasera alcune questioni per poter dare l’appuntamento con i “motociclisti” domani pomeriggio per andare tutti insieme la sera in piazza a Nettuno e chiudere il tour. Vi faccio sapere più tardi. A riveder le stelle!
P.S. Un grazie di cuore agli attivisti di Ischia che hanno organizzato l’evento. Prometto che tornerò.

Roberta Lombardi
Alla guida del Comune di Roma è stato scelto il Movimento 5 Stelle per i valori che porta avanti ed il metodo di condivisione e coinvolgimento dei cittadini, a tutti i livelli, nelle scelte che incidono nella loro vita. Il Movimento 5 Stelle; non una singola persona, ma un progetto politico corale. E ora più che mai dobbiamo saper dimostrare con coerenza cosa è il M5S.
Errori sono stati fatti ed è semplicemente onesto ammetterli. Ora è il momento di avere coraggio, oltre gli slogan elettorali.
Ammettere gli errori, chiedere scusa, mandare via chi con il M5S non c’entra nulla e mai c’entrerà nulla, fare gruppo perchè la sfida è titanica e da soli non si può nulla e concentrarsi solo ed esclusivamente sul rilancio di Roma.
Solo questo.

Barbara Lezzi
Questo non è il momento per prendersela con la stampa brutta e cattiva. È tempo di chiedere scusa, risolvere velocemente il problema e continuare a lavorare senza distrazioni.

Nicola Morra
Che cos’è il MoVimento se non partecipazione, condivisione, trasparenza?
Che cos’è, se non un mettersi al servizio della comunità di cui ci si sente parte?
Per Roma qualcuno se l’è forse dimenticato.
Noi glielo ricordiamo, facendo chiarezza anche all’interno dei tanti che si dicono M5S senza effettivamente esserlo; agli errori fatti rimedieremo con umiltà e sacrificio, perchè non possiamo pretendere dagli altri ciò che noi per primi tolleriamo.
La credibilità che ci siamo guadagnati con coerenza nel tempo è figlia di un progetto politico in cui si vince quando si convince, argomentando e proponendo razionalmente contenuti, non slogan.
Si vince quando si è squadra, non se si è individualisti.
A Roma siamo già al lavoro per rimediare agli errori fatti e lo faremo.

Copyright © 2016 "The Universal" Privacy