La tecnologia ci sta cambiando in peggio: il nuovo video di Moby

Ti sei perso nel mondo come me? È la domanda a cui ci sottopone Moby con un nuovo singolo dal titolo appunto “Are you lost in the world like me?”, corredata da un video animazione di Steve Cutts.

Il pezzo descrive la nostra crescente dipendenza dalla tecnologia e la mancanza di interazione umana.
Si concentra sul modo in cui tecnologia ci sta cambiando, rendendoci insensibili, secondo Steve Cutts, l’artista londinese che si è spesso ispirato, nei suoi lavori, ad immagini inerenti la condizione umana, la tecnologia e la società moderna.

Il video inizia con immagini di utenti intenti a fissare stupidamente i loro telefoni mentre cadono in un tombino.

sub-buzz-4450-1476481816-1

Una donna invia insensatamente raffiche di “like” dal suo dispositivo.

sub-buzz-5602-1476475753-2

Un’altra donna testa un selfie con un filtro che non riflette il suo reale stato d’animo.grid-cell-32389-1476674148-4

grid-cell-32389-1476674149-9

In un’altra scena un uomo molesta una donna in metro mentre gli altri passeggeri fissano ossessivamente i loro cellulari.

sub-buzz-3020-1476487745-2

Una donna che si fa un selfie mentre un edificio brucia dietro di lei.

sub-buzz-30850-1476487772-1

Scorrono le immagini di utenti “persi” nei loro telefoni cellulari mentre Moby pone una domanda: “Sei libero?”

sub-buzz-8539-1476475821-1

Lo scopo delle animazioni è dimostrare che l’interazione uomo-uomo è diminuita. Il protagonista  lotta invano per trovarne una.

Il video termina con una massa di utenti incollati al telefonino che stanno per cadere in un dirupo.

sub-buzz-31389-1476488725-1

Copyright © 2016 "The Universal" Privacy