0228604a-f466-426a-96b9-5ada0a5a936c

Gender come noi: i flussi di vita di Francesco Di Benedetto nella mostra fotografica “Flux”

Il 6 dicembre 2015 alle ore 15:30 sarà inaugurata a Roma la mostra fotografica “Flux” del fotografo Francesco Di Benedetto, in via Efeso, 2.

La mostra sarà ospitata all’interno del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, associazione nata nel 1983 che si occupa della rivendicazione e della tutela dei diritti civili delle persone lgbtqi (lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer, intersessuali) e della persona in genere, della lotta a ogni forma di discriminazione  e promuove attività culturali e di socializzazione.

Le fotografie esposte fanno parte di una serie di ritratti di persone che vivono la loro identità di genere come qualcosa di fluido e non stereotipato. L’obiettivo del fotografo è di rappresentare l’unicità di individui che si domandano quale significato abbia per loro l’essere uomo o donna e, allo stesso tempo, rappresentare anche come questo pensiero risulta evidente nel rapporto tra loro e i loro corpi e nel loro stile personale. La serie è composta di dittici in cui la prima è una foto più formalmente convenzionale e l’altra è un’immagine a esposizione multipla che rappresenta flusso, movimento, divenire.

Francesco Di Benedetto è un fotografo nato a Lamezia Terme. Per proseguire i suoi studi si è poi trasferito a Roma, dove ha conseguito una laurea in Scienze della Comunicazione. La fotografia gli ha permesso di mettere insieme i suoi interessi accademici con il desiderio di esprimere la sua visione del mondo. Il suo lavoro si propone di analizzare la nostra società e, grazie a un’enfasi particolare sulle forme estetiche, anche di trovare un significato poetico nella vita di tutti i giorni. Recentemente ha rivolto la sua attenzione alla ritrattistica di moda e alle narrative visuali. Attualmente, Francesco vive e lavora a New York dove ha studiato fotografia presso l’International Center of Photography.

0228604a-f466-426a-96b9-5ada0a5a936c