90342520

La realtà virtuale trasformerà i nostri bambini in zombie

Chi legge ancora Hansel e Gretel ai propri bambini?

Che fine hanno fatto i libri, le favole, il cartaceo? Sono in parte stati soppiantati da smartphone, tablet e tutta la tecnologia moderna digitale, senza più un’anima analogica e semplice. E, ancora peggio, dalla realtà virtuale.

90342520

 

“A quattro anni si è troppo piccoli per vedere questo genere di  film”, ha risposto così Ben Affleck all’Associated Press che gli aveva domandato se aveva intenzione di portare suo figlio a vedere “Batman v Superman: Dawn of Justice”. Affleck ha spiegato: “Non voglio che abbia degli incubi”. Un blogger ha recentemente elencato le “7 ragioni per le quali non si dovrebbe portare i bambini a vedere Batman v Superman”, tra cui un linguaggio volgare e la violenza brutale.

Ma non è solo di fronte a film di supereroi violenti – in realtà destinati agli adulti – che i genitori dovrebbero pensarci due volte.

Nel corso degli ultimi decenni, grazie alla straordinaria tecnologia, andare al cinema è diventato un’esperienza molto più intensa. Gli schermi sono diventati più grandi, il volume è più forte, la grafica è molto più realistica.

Sono aumentate le scene di violenza, i contenuti sessuali, il linguaggio volgare e anche il “consumismo”, ma pochi adulti sembrano prendere in considerazione il fatto che anche i cartoni animati più innocenti possono far batter i cuori dei bambini più forte del solito e persino impressionarli o impaurirli.

L’emergere di dispositivi di realtà virtuale per rendere l’esperienza visiva più coinvolgente può risultare invece inquietante. Infatti, McDonald ha lanciato, in promozione in Svezia, scatole Happy Meal che si trasformano in visori di realtà virtuale. Più di 3.000 occhiali sono stati distribuiti con un gioco chiamato “Slope Stars” . Coca Cola ha recentemente offerto agli acquirenti un’opzione simile. Expedia ha collaborato con l’Ospedale di St. Jude per dare ai bambini malati, che non possono lasciare l’ospedale, l’opportunità di vivere una vacanza da sogno attraverso la realtà virtuale. Così possono fare immersioni subacquee o andare a cavallo. Ben presto, la realtà virtuale degli Oculus Rift arriverà su iPhone. Chi non ne avrà uno?

Sfortunatamente, non abbiamo idea di quale sarà l’effetto di questi dispositivi sui bambini. Dovrebbero essere vietati ai minori di 13 anni. Ma quante probabilità ci sono che vengano usati qualora si trovassero in casa?